Albert Einstein, Edition: Bilingual by Don McLeese

By Don McLeese

Show description

Read or Download Albert Einstein, Edition: Bilingual PDF

Similar essays & correspondence books

In the Shadow of the Silent Majorities (Semiotext(e) / Foreign Agents)

Released twelve months after overlook Foucault, within the Shadow of the Silent Majorities (1978) could be the most vital sociopolitical manifesto of the 20 th century: it demands not anything lower than the tip of either sociology and politics. Disenfranchised revolutionaries (the crimson Brigades, the Baader-Meinhof Gang) was hoping to arrive the hundreds at once via mind-blowing activities, yet their message purely performed into the palms of the media and the nation.

Selected Letters of Charlotte Bronte

Those letters supply an perception into the lifetime of a author whose novels remain bestsellers. They demonstrate a lot approximately Charlotte Bront:e's own existence, her kinfolk relationships, and the society during which she lived. a lot of her early letters are written with vigor, vivacity, and an interesting flair for self-mockery.

Quando la fantasia ballava il «boogie» (Biblioteca Adelphi) (Italian Edition)

Parlando di Joseph Cornell, uno degli artisti che più amava, Parise addita nel «colpo d’occhio» los angeles chiave del suo sistema interpretativo. Ma proprio los angeles capacità di racchiudere in un dettaglio l. a. segreta morfologia di un personaggio è l. a. qualità che più colpisce in questi scritti, dove Parise ci parla soprattutto degli autori e dei libri che according to lui hanno contato (con «incursioni ingiustificate» nel mondo dell’arte, della pittura e del cinema).

Extra info for Albert Einstein, Edition: Bilingual

Example text

Fa una vita serena? Quali sono i suoi rapporti attuali con Boulez? C’è qualche cosa che posso fare per loro? ». Š ... Ma il senso (oggi, adesso) della letteratura... » proclama perentorio e vivace. «Mai astratto! sempre nel quadro... o nella sfera... o nella cornice... di situazioni specifiche! ». Però, allora, il senso della letteratura prodotta da parecchi autori diversi nei tardi anni Sessanta, in mutate circostanze: ex-ribelli tedeschi impegnati nella propaganda socialdemocratica di governo, ex-formalisti parigini coinvolti nella teorizzazione sistematica di una scienza letteraria radicalmente marxista, ex-arrabbiati inglesi che gestiscono le rubriche satiriche nei giornali più reazionari...

Era il canto del cigno di un’età dell’oro», come lasciò scritto lui, in Memoirs of an Aesthete. �Parrucchieri impeccabili», secondo invece Anna Banti. «Ottimi negozi. E parecchi cinema che aprono alla mia ora preferita, le tre del pomeriggio. Anche la possibilità di aver case più belle che in altri luoghi». (E lì, la famosa storia di Gadda che non sopporta la vista di una signora sola in bicicletta. E quindi la accompagna con la bicicletta a mano in via B. Fortini 30. Tornando a piedi, naturalmente.

Il giorno dopo, acceso dibattito: con Luciano Anceschi, Ezio Raimondi, Valentino Bucchi, e naturalmente Barthes. Lesse una sua pagina. E i più contestatori: ah, averlo saputo in tempo... BÉLA BARTÓK Deutsche Oper e Götz Friedrich risolvono pragmaticamente un doppio problema che affligge ogni ri-presentazione di Herzog Blaubarts Burg: dare da sola un’opera più breve della Cavalleria rusticana o dei Pagliacci? E dunque, finita la festa in meno di un’ora? ), mentre dietro quelle sette porte-metafore non si sa mai se si troveranno l’Avarizia e l’Accidia, o il Lunedì e il Martedì, oppure Brontolo e Pisolo...

Download PDF sample

Rated 4.38 of 5 – based on 7 votes